SAVARIN DI PANNA COTTA AL CAFFE’, CIOCCOLATO E SAMBUCA di SANTIN

 

In principio doveva essere un pane al latte, volevo sospendere la sequenza di dolci ma poi ho postato la foto su Fb e mi hanno chiesto la ricetta, per cui sono qua a scriverla soprattutto perchè è una ricetta di Maurizio Santin presa dal suo ultimo libro CioccoSantin, bellissimo, tutto dedicato al cioccolato, una ricetta che prevede tre preparazioni ma tutte molto veloci e facili, la base è una frolla montata che si scioglie in bocca, la panna cotta è setosa, mai sentita una consistenza simile, io poi adoro la Sambuca e non potevo che inaugurare il suo libro con questa delizia.
Prima di darvi la ricetta una premessa: nel libro sono presentati come piccoli savarin, io li devo servire a un dopo cena per cui ho optato per una misura più grande, ho usato questo multistampo per savarin  per la panna cotta ed ho cotto la frolla in queste basi per tartellette , entrambi di Pavonidea.
Ho dimezzato le dosi ma se la panna cotta è bastata per gli otto savarin, la frolla è comunque tanta, poco male, ho preparato dei biscotti per la colazione.
Nel libro non è purtroppo citata la Sambuca, io l’ho aggiunta a mio gusto assaggiando poco per volta prima di aggiungere la panna montata alla crema al caffè.

 

Read more

SPAGHETTI ALLA CHITARRA CON CREMA DI MELANZANE ALLA PAPRIKA AFFUMICATA E STRACCIATELLA

 

A volte rileggendo il blog mi rendo conto che sembra mi nutra solo di dolci, mentre sembrerà strano ma durante la settimana non tocco neanche un biscotto, se non quelli che preparo apposta per la colazione e che comunque mangio con moderazione, un paio al massimo e spesso nemmeno quelli.
Però i dolci diciamocelo, sono quelli che più ci conquistano, ci fanno voglia solo a vederli in fotografia, ci immaginiamo la cremosità di quella mousse o la fragranza di quella crostata, e così va a finire che tralascio le altre ricette per dare la precedenza ai dessert.
Oggi però devo consigliarvi questo piatto di spaghetti alla chitarra fatti in casa (ma se li trovate pronti comprateli) con una crema di melanzana facilissima da fare, l’unica difficoltà sta forse nell’avere la paprika affumicata, io l’ho trovata a un mercatino itinerante e mi piace da morire.
Premetto che quando l’ho cucinata le temperature erano ancora accettabili per poter accendere il forno, ma si può tranquillamente cuocere la melanzana in padella o in micro.

Read more

GELATO FURBO AL LEMON CURD E CROSTATA

 

Di questo gelato furbo di Martha Stewart non posso più farne a meno, ci si impiega talmente poco tempo a farlo e le varianti sono così tante che appena penso “mmm, questo ingrediente ci starebbe bene?” già sono davanti al frigorifero a tirar fuori l’occorrente, è successo con quello al burro d’arachidi che devo ancora postare e con quello alla Nocciolata e croccante di noci pecan fin’ora imbattibile, ma io non sono affidabile perchè mangio solo dolci “neri”, se non c’è cioccolato non mi soddisfano pienamente.

Per questa variante ieri su Fb ho lanciato un indovinello, ho postato la foto di apertura e ho chiesto chi sapesse indovinare cosa avrei preparato, i biscotti sui cucchiaini secondo me erano un indizio importante, ad una crema ci sono arrivate, anche al lemon curd, ma quando poi ho messo la foto finale sono rimaste tutte allibite, era una ricetta difficile da immaginare!
Confesso che ho comprato il lemon curd già pronto in vasetto, non avevo voglia di stare ai fornelli e ad aspettare che diventasse freddo, se questa è una ricetta furba da fare in 5 minuti bisogna attenersi alla semplicità e rapidità 😉
Il resto, la crostata, era inizialmente si una base di frolla che nel tentativo di sformare grazie alle mie dolci maniere si era rotta irrimediabilmente, ma dato che io difficilmente butto il cibo l’avevo ridotta in briciole pensando di usarla come base per un cheesecake, e invece è finita in un gelato al lemon curd, buono, fresco, con quel sentore di pasta frolla da ricordare una pie al limone.

Read more