scaloppine di maiale alle pesche e vinsanto per l’MTC, e all’inizio fu l’uovo!

ed è arrivato anche l’mtc di giugno con la ricetta delle scaloppine!
facili no?
si, di solito facilissime, veloci e versatili, ma non quelle proposte da Elisa, che ha addirittura scomodato sacri testi di gastronomia per darci una ricetta che fra fondi di cottura e fondi di cucina mi hanno mandata (guarda caso) in confusione!
poi vi sembrerà strano ma io saranno stati almeno 15 anni che non cucinavo scaloppine perchè mio marito le detesta, io le amo da morire quelle fettine sottili con un puccetto da tirare su col pane ma lui niente, nisba, niet, non le vuole neanche sentire nominare!
per l’occasione ho allora modificato una ricetta che è già sul blog ma della quale ho cambiato procedimento e fasi di cottura per attenermi a quanto scritto da Elisa e ho fatto battere le fettine di filetto dal macellaio, che non vi dico con che faccia mi ha guardato quando gli ho chiesto di farlo!
le fettine si sono un pò alzate ma giuro solennemente che da crude erano belle sottili!
il marito che ha fatto?
ha mangiato altro, e le qui presenti le ho mangiate tutte io in due sere, ho fatto scorta come i cammelli nel caso passassero altri 15 anni prima di farne altre!
una curiosità: 
lo sapete che all’inizio è stato l’Uovo??
grazie ad Eleonora che mi ha fatto questo fotomontaggio, avevo dimenticato di fotografarlo subito e dopo averle mandato le foto ha fatto un sapiente lavoro di taglia e incolla! ^_^

SCALOPPINA DI MAIALE ALLE PESCHE E VINSANTO:


8 fettine di filetto di maiale
2 pesche mature ma sode
1 bicchiere di vinsanto
farina
olio, burro, sale

battere il filetto fino a renderlo ben sottile, infarinarlo leggermente e rosolarlo in olio e burro possibilmente in una padella di alluminio,
affettare a spicchi le pesche e quando la carne sarà cotta aggiustarla di sale e tenerla da parte,
con un cucchiaio raschiare il fondo di cottura, aggiungere una piccola noce di burro, farlo sciogliere e aggiungere le pesche, sfumarle col vinsanto e cuocerle 3-4 minuti mescolando con attenzione per non romperle, unire le scaloppine e farle insaporire nel sughetto ottenuto.

nota:
l’uso della padella in alluminio fa sì che la carne caramellizzi meglio e il fondo di cottura è garantito!

53 thoughts on “scaloppine di maiale alle pesche e vinsanto per l’MTC, e all’inizio fu l’uovo!

    1. giulia, fotografalo subito che è meglio, io ho dovuto fotografarlo da solo e quando è stato il momento metterlo in posa mi sono chiesta come fare a farlo stare in piedi! ero da filmare!!

  1. hanno proprio una bella faccia e secondo me con le pesche devono essere proprio dleiziose, pure io non le amo molto, di solito le fa la mia mamma ma io mai, mai fatte! che bella scorta che hai fatto! il marito non ha ceduto nemmeno a piatto finito cavolo!! buona giornata

  2. Anche mio marito non ama gli accostamenti agrodolci, mentre io li adoro e amo anche gli abbinamenti che sulla carta potrebbero risultare anche azzardati ma che poi…ecco, questa è una di quelle ricette che mi spiace non poter subito sperimentare perchè avrei la metà "contro". Resto in attesa di una seratina fra amiche ;)) A parte le battute, proprio una bella ricetta!

    1. anche io è un'accostamento che ho scoperto da poco e devo dire che tutte le ricette sperimentate mi sono piaciute un sacco, ma c'è sempre lo scoglio della mia metà, accidentaccio!
      se le provi sappimi dire!
      grazie!!

  3. Ahimè non sono stata fortunata come te e le scaloppine le hanno mangiate a quattro ganasce… E sono sicura che se facessi la tua versione, le mangerebbero ad otto ganasce… Insomma non me le posso godere in pace!

  4. La scaloppa ha mandato in confusione anche me…facendomi dimenticare l'uovo del principio, mi toccherà pensare alla scaloppa n°2, intanto queste mi piacciono molto, avrei volentieri diviso la tua cena!!

    ciao loredana

  5. Ho sempre sostenuto che l'unico motivo per cui non ho fatto una scelta vegetariana è stato il mio irrefrenabile amore per il maiale :-), in tutte le sue parti. E mi rendo conto che detta così possa lasciar adito a qualche fraintendimento, ma fra signore della porca figura ci si intende. In ogni caso, è il tipo di carne che più mi diverte, proprio per l'inifinita gamma di combinazioni a cui si presta, a cominciare dalla frutta. Purtroppo, non posso portare nessuna testimonianza su questo abbinamento, afflitta come sono dall'allergia alle pesche: ma ne posso parlare, per dei quarti d'ora. e te lo dico a ragion veduta, dopo che ho inflitto una pausa pranzo tormentata alle mie colleghe a dieta, raccontando di queste tue scaloppine e diffondendomi in tutti i dettagli, non ultimo quel vin santo che ci sta da Dio- e oggi è giornata di battute tanto involontarie quanto penose, per cui sarà meglio che mi fermi qui :-)))
    ma grazie davvero!

    1. ussignur Alessandra, ma così mi fai sentire una vippe, altro che signora della porca figura!!
      qui nella patria del maiale come posso darti torto? è praticamente l'unica carne che riesco a mangiare, oltre il pollo!
      grazie a te come sempre!

  6. Ma sono bellissimeee! I colori della carne e delle pesche, la salsina lucida, la foto che con questa luce rende veramente giustizia alla preparazione… E poi la frutta con il maiale sta divinamente! Immagino che sapore squisito doni la deglassatura con il vinsanto: bravissima! 🙂

  7. Non ho mai usato le pesche in abbinamento alla carne, le mele si ma mai le pesche. La foto e' davvero super Dauly, mi piace un sacco la luce che ha.
    Anche in casa mia le scaloppe non vanno tanto e in effetti non le faccio quasi mai, pensare che anche a me piacciono un sacco. Io quella padellata di scaloppe le avrei fatte fuori in una sera, non due :DD

  8. Maiale, pesche, vin santo… e il marito non ha apprezzato?!
    Mi sa che stai mentendo sapendo di mentire.. te le sei fatte, pappate e tutte di nascosto!
    Bella la ricetta, belle le foto, bello il fotomontaggio e io STORDITA e INCAPACE, ho lasciato così la mia foto: Nuda e senza uova 🙁
    Se ci riprovo l'uovo lo metto anch'io ma… di sguincio e dal vero che faccio prima!
    Nora

  9. mio marito non mangia carne quindi me le mangerò anch'io da sola (il pesce non mi ispira), e il maiale è tra i miei preferiti, insomma la tua ricetta mi piace moltissimo!

  10. L'abbinamento con le pesche mi fa impazzire. Io amo la carne di maiale abbinata alla frutta, in particolare alle mele ed alle prugne…ma alle perche non ci avevo mai pensato e devo dire che mi piace assai assai. Allora non sono l'unica che non ha un amore sviscerato per la scaloppina….la sto rivalutando solo da qualche anno ma solo ho cominciato a capire il suo perché. E purtroppo ha un unico grande difetto: mi ci finisco un filone di pane tutte le volte!
    Mitico l'ovetto…io l'ho inserito puntualmente, ma il mio era un po' confuso! Ti abbraccio, Pat

  11. queste scaloppine sono favolose Dauly!! io che adoro l'accompagnamento con le pesche, qui sto davvero facendo il tifo per questo piatto, super!!
    buon we, Vale

  12. Che peccato che tuo marito si sia volontariamente privato di una delizia del genere…Questo matrimonio tra pesche e maiale e' destinato al successo e lo voglio provare assolutamente! Un abbraccione, a presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *