bicchierini di strudel di Federico

 

quante cose confesso su questo blog!
oltre le cose personali, e infischiandomene altamente dei detrattori, anche i miei limiti, i miei fallimenti, le mie buone o cattive abitudini.
non ultimo anche la mia bulimia da programmi di cucina! li guardo tutti, e quando dico tutti parlo anche dei più bistrattati, dalla Parodi alla Clerici, mi manca Tessa però, da lei mi sono salvata!

figuriamoci se mi sono persa Bake off e soprattutto le ricette di Knam. sue sono la sacher più buona che abbia provato a fare e la moccaccina che posterò prossimamente.
oltre le sue ricette mi ha poi colpito quella  dello strudel destrutturato di Federico, adoro i dolci al cucchiaio serviti nei bicchieri e questo mi ronzava nella testa dal primo momento che l’ho visto.

fatti alcuni conti sulla ricetta nel sito ho capito che lo zucchero era davvero troppo, per i miei gusti sarebbe diventato stucchevole, anche se con queste dosi vengono almeno 10 bicchierini il troppo dolce non si sarebbe stemperato, anzi, avendo varie stratificazioni tutte con un uso esagerato dello zucchero si sarebbe aggiunto dolce su dolce su dolce, insomma, una roba da picco glicemico alle stelle!

l’ho fatto così:

 

BICCHIERINI DI STRUDEL:
ricetta di Federico da Bake off:


per lo streusel:


50g di farina di mandorle
50g di burro freddo
50g di zucchero
50g di farina 00

intridere lo zucchero con il burro, unire la farina di mandorle e la farina 00, formare un panetto avvolgerlo nella pellicola e metterlo in frigorifero per 30 minuti,
preparare una teglia da forno rivestita di cartaforno, portare il forno a 170°c, prendere il panetto di frolla e grattugiarlo su una grattugia a fori larghi o sbriciolarlo con le mani direttamente sulla teglia, cuocere per 15 minuti

per la mousse alle nocciole:


100g di panna fresca
8g di colla di pesce
130g di zucchero
160g di pasta di nocciole
600g di panna montata
30g di uvetta
50g di rum

mettere la colla di pesce in una tazza con acqua fredda,
mettere l’uvetta nel rum,
frullare la pasta di nocciole con lo zucchero,
scaldare i 100g di panna e appena comincia a fremere unire la colla di pesce strizzata, mescolare per far sciogliere completamente,
aggiungere al composto di nocciole e zucchero insieme alla panna montata e all’uvetta strizzata,
mescolare dal basso verso l’alto per non smontare la panna e suddividere la crema nei bicchierini,
riporre in frigorifero

per le mele:


6 mele verdi
2 cucchiai di zucchero

lavare e sbucciare le mele, tagliare a tocchetti e cuocere in forno a 180°c per 15 minuti o fino a che sono morbide,
frullare con lo zucchero e far raffreddare, una volta fredde disporle sulla mousse di nocciole,
riporre in frigorifero,

per la spuma di ricotta:

350g di ricotta
175g di panna
80g di zucchero
7g di cannella in polvere

mettere gli ingredienti in una ciotola e frullare tutto insieme con le fruste elettriche, disporre la spuma sulle mele e rimettere in frigorifero

per il croccante:


30g di pinoli
2 cucchiai di zucchero

metttere i pinoli in un padellino antiaderente insieme allo zucchero, appena lo zucchero comincia a sciogliere versare il croccante su un foglio di cartaforno, coprire con un’altro e appiattire con un mattarello.

al momento di servire i bicchierini finire con qualche pezzetto di croccante e di streusel.
meglio prepararli il giorno prima, le creme si assesteranno e saranno ancora più buoni.

la foto fa un po’ schifìo, ma qui c’è buio pesto e ho fatto come ho potuto, spero vi invogli ugualmente all’assaggio perchè questo dolce lo merita davvero!

8 thoughts on “bicchierini di strudel di Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *