ZUPPA DI PATATE E FUNGHI CHIODINI CON PASTA GRATTUGIATA

zuppa patate funghi2

 

Eccomi con un’altro primo confortante, caldo, nutriente e perfetto per le giornate invernali, e un’altra ricetta per l’Mtc n.53 che come detto nel post precedente ha come tema proposto da Vittoria le zuppe e i minestroni.

Questa volta ho preparato una classica zuppa di patate e funghi che io adoro, forse anche troppo visto che non mi limito a mangiarne un piatto solo! Ho usato i funghi chiodini, scusate ma i porcini costano una fortuna e in cucina credo si debba anche guardare al portafoglio, tanto più se l’alternativa è comunque buona, ho arricchito la zuppa con della pasta grattugiata a base di pangrattato, parmigiano e uova che crea una densità e un’avvolgenza golosissima.
Buona, profumata, sostanziosa e facile, l’ho mangiata a pranzo e come ho detto ho fatto il doppio giro!

 

zuppa patate funghi4

 

ZUPPA DI PATATE E FUNGHI CHIODINI CON PASTA GRATTUGIATA
Write a review
Print
PER LA ZUPPA
  1. 600g di patate
  2. 250g di funghi chiodini
  3. 1/2 cipolla piccola
  4. 1 spicchio d'aglio
  5. 1 rametto di rosmarino
  6. 1 foglia di alloro
  7. 1 foglia di salvia
  8. 1 bacca di ginepro
  9. olio extravergine
  10. acqua qb
  11. sale
PER LA PASTA
  1. 50g di pangrattato
  2. 50g di parmigiano reggiano grattugiato
  3. mezzo cucchiaio di farina
  4. 1 uovo grande
  5. prezzemolo tritato
  6. sale
PREPARARE LA PASTA
  1. mescolare il pangrattato, il parmigiano, la farina, l'uovo e un po' di prezzemolo tritato, aggiustare di sale, formare una palla, avvolgerla nella pellicola e riporla in frigorifero.
PREPARARE LA ZUPPA
  1. lavare e sbucciare le patate, tagliarle a tocchetti,
  2. tritare la cipolla e farla rosolare a fiamma bassa in una casseruola con un giro di olio e le erbe,
  3. quando la cipolla è trasparente unire le patate, mescolarle e lasciarle insaporire un paio di minuti,
  4. coprire di acqua calda, salare leggermente, mettere il coperchio e farle cuocere per 15 minuti,
  5. nel frattempo pulire i chiodini, tagliare la parte più dura dei gambi e lavarli velocemente sotto il getto dell'acqua,
  6. unirli alle patate e cuocere ancora per circa 15 minuti, aggiungere acqua se occorre,
  7. a fine cottura schiacciare qualche pezzo di patata con un cucchiaio di legno e aggiustare di sale tenendo conto che la pasta sarà saporita per la presenza del formaggio,
  8. togliere la pasta dal frigorifero e passarla su una grattugia a fori grandi versandola direttamente nella casseruola della zuppa,
  9. cuocere un paio di minuti e servire.
Notes
  1. come si vede nelle foto la mia pasta non ha tenuto molto, colpa di un uovo esageratamente grande che non ho scioccamente dosato bene, sappiatevi regolare e nel caso aggiungete un po' più di farina, l'impasto deve essere ben sodo.
Adapted from Cucchiaio e Pentolone
Adapted from Cucchiaio e Pentolone
Cucchiaio e pentolone http://www.cucchiaioepentolone.ifood.it/

Questa è la mia seconda proposta per l’Mtc n.53

 

PicMonkey Collage

 

15 thoughts on “ZUPPA DI PATATE E FUNGHI CHIODINI CON PASTA GRATTUGIATA

    1. io amo l’inverno solo perchè mi dà la possibilità di preparare questi piatti, per il resto sono freddolosissima e passerei le giornate sotto un piumone!

    1. ma anche il tris, io davanti a una zuppa divento famelica come davanti a una torta al cioccolato, mi fanno entrambe lo stesso effetto!

  1. Quand’è che ci incontriamo tra le vie di Parma??? E mi inviterai a casa tua a mangiare questa bella zuppetta calda??? I chiodini sono funghi insostituibili per noi che abitiamo nella bassa, li raccogliamo nei pioppeti sulle rive del Po, ed hanno un sapore meraviglioso, quindi riesco ad immaginare la bontà della tua bellissima zuppa. La pasta grattugiata, come la chiamava mia nonna la pastina “resa”, è uno dei cibi preferiti della mia infanzia, anche se la nostra ricetta prevedeva lo stesso impasto della pasta all’uovo. Un mix di sapori nei quali mi riconosco….e dove affonderei volentieri il cucchiaio!

    1. è vero, la pasta resa è una normale pasta all’uovo, ma qui ho voluto dare più sapore, l’impasto è simile a quello dei passatelli.
      appena mi libero il piede dalla scarpona ci mettiamo d’accordo e ci vediamo!

  2. .. e la pasta grattugiata…
    non ho davvero più parole per ringraziare chi come te sta rendendo unico questo MTC, portando sul web consuetudini a cui nessuno ha dato voce. Lo state trasformando in una gara viva, proprio grazie a questi gesti abituali, a cui forse neanche si fa più caso, da tanto appartengono ad un modo spontaneo di cucinare, che invece sono quello che sta rendendo indimenticabile questa sfida. ricetta bellissima, di una bontà che non si fatica ad immaginare, catturata nelle sue emozioni dal racconto e dalle foto. Brava, brava, brava!

    1. grazie come sempre!
      da noi la pasta grattugiata è fatta con una normale pasta all’uovo, ma volevo infilare in questa zuppa del parmigiano reggiano e così ho fatto un impasto molto simile ai passatelli, peccato per quell’uovo che non ho saputo dosare, certo non ne è stato penalizzato il gusto ma solo l’aspetto, la prossima volta starò più attenta!

  3. L’ho detto più e più volte: da te c’è sempre di che imparare!
    La pasta grattugiata mi mancava. E, visto che ho ancora alcune porzioni di zuppe varie (non tutte quelle pubblicate ma altre) posso arricchirle così in modo da farle apprezzare anche dal Martirio che a volte è recalcitrante.
    Bella idea, bella zuppa, bella gara!
    Baci
    Nora

    1. la gara di questo mese è stata bellissima, cucino zuppe e minestroni due o tre volte la settimana, anche con gli scarti dei contorni.
      il Martirio gradirà vedrai, e se tu impari da me io imparo da te che impariamo da altre, mtc in questo è magggico!

  4. Zuppa di chiodini che sono veramente saporiti e il tocco speciale della pasta grattugiata che non ho mai assaggiato.
    Posso passare per una ciotola? Dev’essere ottima e io ora ho proprio freddo

    1. la pasta grattugiata in realtà qui si fa con l’impasto all’uovo, quello classico da sfoglia, ma volevo rendere questa zuppa ancora più saporita, peccato lo squaglio! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *