FOCACCIA CON L’UVA, forse eretica forse no

 

 

Il mio peggior difetto (forse) è che non so aspettare, pur non essendo una persona capricciosa quando mi metto in testa una cosa devo farla subito, attenzione ho detto farla non averla e questo penso sia un distinguo fondamentale perchè metto sempre in gioco sempre e solo me stessa.
Così è stato per la focaccia con l’uva, su Fb ne scorrono a decine e una sera mentre ero tranquillamente sul divano leggo il post di Nora, è stato come se mi fosse impazzito il neurone, non pensavo ad altro che a quella focaccia e se avessi avuto l’uva l’avrei impastata anche in piena notte, il che non sarebbe stata una novità eh!
Il giorno dopo mi catapulto a comprare l’uva, qui possono cominciare gli anatemi dei puristi, detesto i semini e di pulire acino per acino non ci pensavo proprio così ho preso un’uva senza semi, devo dire anche molto buona, poi vado a leggermi il post e dato che anche lei ne ha fatto una versione sua provo a confrontarla con quella delle mie amiche toscane  Pellegrine Artusi e, anatema secondo, decido di fare un mix delle due ricette facendone una eretica tutta mia.

 

 

FOCACCIA CON L’UVA

300g di farina 00
3g di lievito di birra secco
150ml circa di acqua a temperatura ambiente
1 cucchiaino di sale fino
1 cucchiaio di zucchero
2 cucchiai di olio evo
250-300g di uva senza semi (ci vorrebbe l’uva da vino)
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di olio evo

Versare la farina in una ciotola insieme al lievito e al cucchiaio di zucchero, aggiungere poca acqua per volta cominciando a impastare, quando il composto comincia a diventarecompatto unire il sale, impastare ancora per 5 minuti per incorporarlo bene quindi versare l’olio e continuare ad impastare energicamente per circa 20 minuti fino a che l’impasto è liscio e vellutato, naturalmente potete usare l’impastatrice lavorando fino a che l’impasto è ben incordato,
mettere in una ciotola leggermente unta, coprire con pellicola e lasciare lievitare fino al raddoppio,
nel frattempo lavare ed asciugare l’uva, metterla in una ciotola schiacciandola leggermente con le mani e condirla con 1 cucchiaio di zucchero e un cucchiaio di olio, 
stendere l’impasto lievitato in una teglia rettangolare, cospargere di uva e il suo succo e far lievitare circa 30 minuti,
fare una emulsione con 1 cucchiaio di zucchero, 1 cucchiaio di olio e 1 cucchiaio di acqua, versarla sulla focaccia,
accendere il forno a 220°c e quando arriva a temperatura cuocere la focaccia per 20 minuti, la cottura dipende dai vostri forni, così come i tempi di lievitazione dipendono dalla temperatura che si ha in casa.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *