RISOTTO DI ORZO CON FETA MARINATA di Yotam Ottolenghi

 

 

Non vorrei annoiarvi con questa passione smisurata nei confronti di Yotam Ottolenghi, ma questa è un’altra delle sue ricette così facile e precisa che non potevo non postarla subito!
Tutto è nato mentre avevo in forno il suo tortino di cavolfiore e su Fb Elena mi dice che lei sta preparando questo orzo, sdeng, antenne immediatamente raddrizzate, mi dice che la ricetta è su Jerusalem, arisdeng, come mai mi è sfuggita?
Vado subito a cercarla e tempo di assicurarmi di avere in casa tutto il risotto d’orzo era già in padella!
Non lo chiamo orzotto perchè in realtà non è tirato classicamente col brodo ma cotto insieme al resto degli ingredienti e con la quantità di brodo indicata, che magari può sembrare un rischio: asciugherà troppo? Rimarrà troppo liquido?
Niente paura, la precisione di questo Chef comprende anche i tempi di cottura e non sbaglia un colpo.
Anche questa ricetta va di diritto nella pagina a lui dedicata che trovate qui

 

 

RISOTTO DI ORZO AL POMODORO CON FETA MARINATA

di Yotam Ottolenghi

per 4 persone:

200g di orzo perlato  
30g di burro 
2 cucchiai di olio 
2 piccoli gambi di sedano  
2 piccoli scalogni 
4 spicchi d’aglio  
4 rametti di timo  
1/2 cucchiaino di paprika affumicata 
un pizzico di peperoncino 
1 foglia di alloro  
4 strisce di scorza di limone 
400g di pelati spezzettati  
300g di passata  
700ml di brodo vegetale  
300g di feta  
1 cucchiaio di semi di carvi
4 cucchiai di olio  
1 cucchiaio di origano fresco  
sale, pepe

Lavare e scolare l’orzo,
tritare a piccoli cubetti il sedano, l’aglio e scalogni, farli appassire nell’olio e burro, 
quando sono morbidi unire l’orzo, l’alloro, il timo, la paprika, scorza, i pelati e la passata, aggiungere il brodo, 1 cucchiaino di sale e cuocere coperto per 45 minuti, a fine cottura aggiustare di sale,
nel frattempo spezzettare la feta, tostare in un padellino i semi di carvi, frantumarli leggermente e metterli sulla feta, unire l’olio, mescolare e lasciare marinare,
servire l’orzo con la feta e il suo condimento e origano fresco tritato.

NOTE:

Io ho fatto metà dose e ho messo meno pomodoro perchè non mi piace la sua acidità, invece che 200g di pelati e 150g di passata ho usato 200g di pelati ben schiacciati.
Per la marinata della feta non avevo i semi di carvi e ho fatto un misto di cumino, sesamo e timo secco.
Non ho messo origano fresco perchè la mia pianta è morta, ho usato qualche fogliolina di maggiorana.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *