TARTUFI DI PANDORO, ricicliamo

 

 

Siamo quasi agli sgoccioli,manca l’Epifania e anche per quest’anno le feste sono finite, chi ne sarà contento, chi meno, ma ci sarà un unico filo conduttore: qualche etto in più sui nostri fianchi ed avanzi di cibo da smaltire!
Per fortuna negli anni io ho imparato a non esagerare, non siamo una di quelle famiglie che solo perchè è Natale si siedono a tavola a pranzo e si alzano a sera inoltrata, però anche io non sono immune dal dover inventare nuove vesti a dei tristi avanzi di carne o pezzi di torrone o di panettone e pandoro, cose che peraltro non compro perchè non ne andiamo matti ma qualcuno in casa ci finisce sempre, spesso regali dell’ultimo minuto.
Col pandoro quest’anno ho preparato la zuppa inglese, la trovate in questo post, ma ne è avanzato comunque e allora ho preparato dei piccoli tartufi, dentro c’è finito anche l’avanzo di crema al cioccolato sempre dello stesso dolce.
Ironia del riciclo ho poi dovuto riciclare quello che ho usato per ricoprire i tartufi: cocco rapè, granella di nocciole, briciole di pandoro tostate. Ok, preparo una ganache e ci sgnaffo tutto dentro, voilà, missione compiuta!

Potete trovare altre ricette per riciclare gli avanzi nella pagina della rubrica Cuciniamo con quello che c’è, qui

 

 

 

 

 


TARTUFI DI PANDORO

 

200g di pandoro
50g di crema pasticcera al cioccolato
50g di cioccolato fondente fuso
1 bicchierino di liquore al rum e cioccolato
briciole di pandoro
nocciole
cocco rapè

Accendere il forno a 180°c,
coprire una teglia con carta forno, mettervi le nocciole e tostarle in forno per 5 minuti, tritarle grossolanamente, 
fare la stessa cosa con le briciole di pandoro,
sciogliere il cioccolato fondente,
mescolare in una ciotola i 200g di pandoro sbriciolato fra le mani con la crema al cioccolato, il liquore e il cioccolato fuso, 
formare un impasto compatto e riporre in frigorifero per un paio d’ore,
preparare tre piatti, uno per il cocco rapè, uno per le nocciole tostate e uno per le briciole tostate,
formare delle palline di impasto e rotolarle nelle varie coperture,
riporle di mano a mano in un vassoio e conservare al fresco,
se volete potete tuffare qualche tartufo nel cioccolato fuso.

 

TARTUFI DI GANACHE

 

160g di cioccolato fondente
120ml di panna fresca
nocciole, cocco, pandoro tostato rimasti dalla preparazione precedente
cacao amaro

Tritare il cioccolato e metterlo in una ciotola,
far scaldare la panna arrivando quasi a bollore e versarla sul cioccolato, mescolare con la spatola fino a che è completamente sciolto, liscio e lucido,
lasciare intiepidire e quando è a temperatura ambiente aggiungere il cocco, le nocciole e le briciole, 
mescolare per incorporarli bene, coprire con pellicola e mettere in frigorifero per un paio d’ore,
formare i tartufi e passarli nel cacao amaro, conservare al fresco.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *