SEMIFREDDO ALLA RICOTTA, MIELE E FICHI

 

Questa ricetta nasce da uno scambio di idee su FB, avevo appena comprato dei fichi e ho chiesto cosa potevo farne, Cecilia mi dice un gelato ricotta, miele e fichi!
Appena ho letto mi sono venuti i lucciconi agli occhi, ma che goduria sarà mai? Però non avevo nessuna ricetta e lei gentilmente me ne ha trovata una, non proprio un gelato ma un semifreddo.
Vista, trascritta e preparata il giorno dopo, l’idea di usare il miele di castagno mi incuriosiva troppo, il resto è da vedere, pura gioia per il palato e per gli occhi grazie allo stampo Bombée di Pavonidea .

 

 

Read more

CROSTATA con FROLLA AL MAIS, CREMA con UOVA INTERE e ALBICOCCHE SCIROPPATE

 

Un titolo che non finisce più ma volevo che puntasse l’attenzione sulle tre cose principali che compongono questa crostata:
una frolla meravigliosa con farina di mais Fioretto di Omar Busi che ho preso dal blog di Pinella, una crema con uova intere così da risparmiarci l’esubero di albumi che non sappiamo mai come utilizzare e delle albicocche sciroppate fatte in casa.
Io che non amo molto le crostate questa me la sarei mangiata tutta, buona ma buona davvero, la frolla è rimasta fragrante nonostante l’abbia tenuta in frigorifero per due giorni prima di servirla, la crema è delicata e la frutta non troppo dolce e stucchevole come purtroppo è quella comprata.

Ho usato una parte di frolla per uno stampo da crostata “furba” da 24cm e con il resto ho preparato dei biscotti, a distanza di una settimana chiusi in una scatola di latta sono ancora perfetti, ne sto mangiando uno proprio adesso!

 

 

Read more

CAKE VELOCE ALLE ALBICOCCHE

 

 

Questa è la prima di una sorta di “trilogia” di dolci con albicocche, seguiranno una torta molto ricca e una crostata che ho servito ieri ed è stata più che apprezzata.
Adoro le albicocche ma purtroppo non riesco a trovarne di buone, sono sempre molto acerbe, dure, senza sapore, quindi una sera in cui ero in astinenza da zuccheri ho guardato quei frutti che avevo messo insieme a una mela con la speranza che maturassero e mi sono detta “via, frulliamo e vediamo cosa ne esce!”.
Ne è uscito un cake leggero come una nuvola, con una consistenza quasi eterea, velocissimo da fare e se fate come me lo potete cuocere in tre piccoli stampi da 16cmx8 , uno lo consumate subito e gli altri li congelate così da avere una scorta per le vostre colazioni o le vostre voglie improvvise di dolce.


Read more