BISCOTTI ANZAC di Yotam Ottolenghi

Se ultimamente scrivo così tante ricette di biscotti è perchè da tempo ho deciso di non comprare più quelli confezionati e prediligere prodotti più sani preparati da me, questo non vuol dire che siano più leggeri o dietetici, si tratta pur sempre di zucchero e burro a iosa ma sicuramente non ingurgito conservanti e porcherie varie.
Poi devo sperimentare le ricette di quel gran bel libro che è Sweet, l’ultimo di Yotam Ottolenghi dedicato ai dolci, e se i biscotti alle mandorle e avena e quelli alla banana e noci pecan si sono contesi il podio devo dire che anche questi non sono da meno.
Gli Anzac sono biscotti tipici di Australia e Nuova Zelanda, il nome deriva dall’acronimo Australian and New Zeland Army Corps, tradizionalmente ricordati come i biscotti che le mogli spedivano ai soldati nei luoghi in cui combattevano perchè avevano la caratteristica di conservarsi a lungo.
Questa, come ammette anche Ottolenghi sul libro, è una sua rivisitazione che io ho leggermente modificato seguendo il consiglio di Federica sostituendo l’uvetta con le gocce di cioccolato e usando lo sciroppo d’acero al posto del miele.
Altre ricette di Ottolenghi le trovate in questa pagina.

Read more

BISCOTTI BANANA E NOCI PECAN di Yotam Ottolenghi

 

Capita che un giorno sul gruppo Fb dedicato a lui Valeria posta una foto che la ritrae insieme a questo figo chef (con annessa invidia da parte di tutte noi) e il discorso cade su biscotti che lei chiama “i più buoni del mondo”.
Le mie antenne hanno avuto un sobbalzo, per me sul podio ci sono quelli ai fiocchi d’avena e mandorle, vuoi vedere che fra le pagine di Sweet ce ne sono altri che, se possibile, sono ancora meglio?
Naturalmente il figo in questione è sempre lui, Ottolenghi, la pagina che gli ho dedicato la dice lunga su quanto le sue ricette siano buone, precise e dettagliate, credo di non avere mai avuto una passione così totale verso uno chef, veramente non sono nemmeno una che riproduce spesso piatti di chef, sono ignorante in materia, la mia è una cucina più casalinga, istintiva, spesso di recupero, ho poche occasioni (adesso) di sfoggiare grandi piatti, ma sui suoi libri so che trovo tutto quanto fa al caso mio.
Tornando ai biscotti ci ho messo poco a provarli, giusto il tempo di ravanare dentro la dispensa perchè mi ricordavo di avere una busta di noci Pecan e infatti eccole lì!
Devo dire che la preparazione è facile però serve un po’ di organizzazione coi tempi perchè questi biscotti hanno bisogno di riposo, tanto, diviso in due passaggi precisi.
Sono buoni, anzi buonissimi, golosi, fondenti, ma non hanno spodestato i miei preferiti 😉 

 

Read more

CHIFFON CAKE AL CAFFE’ E CIOCCOLATO con Hot fudge sauce

 

Non so da quanti mesi avevo questa ricetta in archivio e me la ero completamente dimenticata. La prima volta l’ho fatta per provare lo stampo Jubilee della Nordic Ware, uno stampo meravigliosamente scenografico simile a un gioiello, poi chissà come è rimasta lì in attesa di tempi migliori.
Ho usato quello stampo solo una volta, non che mi sia trovata male ma è per un grande quantitativo di impasto e io seppur faccia il dolce tutte le settimane uso dosi “ragionevoli” per 4-5 persone, mi è tornata in mente la ricetta perchè sistemando il mobile dove tengo le tortiere l’ho visto e subito sono andata a rovistare fra i quaderni per cercarla.

 

 

 

La ricetta base è quella della chiffon cake, ho usato farine integrali e profumata di caffè, qualche scaglia di cioccolato fondente e una colata di hot chocolate fudge, una salsa da versare tiepida sulla torta che trovate in questo post, io a mia volta l’ho rubacchiata ad Eleonora 😉 
Se non volete servirla con la salsa diventa una buonissima torta adatta anche per colazione, ma se avete ospiti vi consiglio di renderla ancora più golosa e servirla su una graziosa alzatina Message Pavonidea .

Read more