SPAGHETTI ALLA CHITARRA CON ZUCCHINE E POMODORINI AL FORNO

 

Detesto sprecare il cibo, trovo sia una cosa scandalosa e immorale e per questo appena posso riciclo tutto quello che mi è possibile riciclare.
Se ho delle verdure cotte e non mi va più di mangiarle le metto all’interno di una frittata o di una torta salata, spesso nei ripieni dei tortelli, allo stesso modo faccio con la carne che peraltro mangio pochissimo, col pesce, preparo delle polpette o un sugo per la pasta.
Questi spaghetti sono frutto di due avanzi, anzi tre se conto un paio di zucchine che stavano morendo in frigorifero: mentre preparavo dei ravioli mi è rimasta della pasta così invece delle classiche tagliatelle ho tirato fuori la chitarra e via, eccoli pronti, avevo dei pomodorini cotti al forno residuo del tomato party, dovevo solo cuocere le zucchine e mi sarei mangiata un piattino niente male, e così è stato.
Dei ravioli vi parlerò prossimamente, adesso vi lascio questa ricetta e naturalmente non siete obbligati a farvi la chitarra in casa, usate la pasta che preferite.

Read more

FAGIOLINI E TACCOLE ALL’ARANCIA di Yotam Ottolenghi

Periodo detox dopo Pasqua, ci pensa l’amoremio Ottolenghi con questa ricetta che ho trovato nel suo sito e che ho fatto subito mia, come tante tante altre.
Rispetto l’originale ho dimezzato le dosi ed ho usato solo fagiolini perchè non amo molto le taccole, inoltre lui dice di sbollentare le verdure per 4 minuti, a mio parere e pur amando la verdura croccante e non molliccia sono pochi, sappiatevi regolare a vostro gusto.
Anche questa ricetta va ad arricchire la pagina dedicata ad Ottolenghi.

Read more

CASERECCE CON BROCCOLO ROMANESCO, CAPPERI E COLATURA DI ALICI

 

Buon inizio settimana, avrei voluto scrivere la ricetta di un dolce moooolto ma molto peccaminoso ma si sa che al lunedì si comincia sempre una dieta e non mi sembrava il caso 😀 
Però un buon piatto di pasta ci sta sempre bene, se poi ci sono le verdure ancora meglio, se poi diventa sfiziosa con capperi e mollica di pane croccanti ancora di più, ma se poi ci aggiungi un po’ di colatura di alici allora le dai il colpo di grazia e te ne mangeresti tre piatti!
Ah si, è lunedì e si comincia la dieta, come non detto, facciamo solo una porzione e gustiamocela fino all’ultima briciola.

 

Read more