RAVIOLI ALLE CIME DI RAPA con CREMA DI PATATE e COLATURA DI ALICI

 

Non vi sembra la stagione adatta per la pasta ripiena? Troppo caldo, voglia di piatti freddi, insalate, sughi veloci?
Beh sappiate che qui i cappelletti (in brodo) si mangiano anche a ferragosto, per dire!
E da buona emiliana quale sono per me ravioli, tortelli, tortellini e compagnia bella non conoscono stagioni, se mi viene voglia impasto un paio d’uova di sfoglia e via, pronti, anche se fuori ci sono 40°.
Per questi ravioli ho preferito fare una pasta con sola acqua e farina perchè secondo me si prestava di più ad essere condita con la crema di patate e la colatura di alici, le dosi che vi riporto sono per 2 persone.

Read more

I MIEI PANCAKES

 

Settimana scorsa girovagavo in rete cercando qualche idea per il dolce del sabato e, non chiedetemi come da una torta sia arrivata ai pancakes perchè non lo so manco io, mi imbatto in alcune ricette che utilizzavano nell’impasto gli albumi montati.
Devo dire che sono rimasta prima sconcertata, ho sempre saputo che la caratteristica dei pancakes fosse proprio la loro velocità di preparazione, poi come sempre ha prevalso la voglia di sapere, di imparare e ho lanciato un dibattito su FB: albumi si o albumi no?
Mica ho fatto una gran chiarezza eh, il popolo feisbukiano si è diviso se non a metà quasi, c’è chi sostiene assolutamente no, c’è chi dice che l’albume montato dona sofficità.
Così ho sentenziato “ognuno faccia come panchezz gli pare”, ma mi sono ripromessa di provare un giorno a metterci ‘sto albume per vedere se c’è davvero tutta questa differenza, adesso invece vi lascio le “mie” dosi, quelle che uso dalla scoperta dell’America, o meglio della sua cucina, che detto fra di noi oltre i pancakes, la apple pie e la cheesecake e poco altro mica offre un granchè.

Visto che siamo sull’argomento voglio presentarvi un nuovo libro della collana firmata Mtchallenge, un libro apparentemente sulle crepes ma che al suo interno è una vera e propria scuola di cucina, oltre che le ricette base per crepes, pancakes, cialde, waffle, ci sono 45 ricette dal mondo, trovate creme dolci e salate, pralinati, sciroppi, curd, tutto quanto serve per servire queste delizie.

 

 

Il ricavato sostiene come sempre Piazza dei Mestieri, se volete contribuire oltre che con l’acquisto del libro in questo post potete trovare tutte le info necessarie, e nel post di presentazione del libro potete vederne alcune pagine, così per rendervi conto a partire dal titolo, passando per la grafica ecc, di quanto sia bello, ironico, divertente rimanendo comunque un vero e proprio manuale da consultare con tutta tranquillità sulla riuscita delle ricette, è la dimostrazione che per essere credibili non si debba necessariamente essere seri e patinati, anzi, l’intelligenza è tutta qui, nel riuscire a fare un lavoro serissimo ridendosi addosso, e in questo Mtchallenge è imbattibile!

 

Read more

UOVA IN SALSA PICCANTE di Yotam Ottolenghi (SHAKSHUKA)

 

Non so come mai certe ricette dimentico di pubblicarle, non è certo per la riuscita mediocre, non in questo caso comunque.
Questa ricetta dell’amore mio Ottolenghi è buonissima, piccante e saporita, da scarpetta feroce, un modo alternativo per servire delle umilissime uova, un piatto che mi sono preparata non so quante volte ma sul blog non c’era verso di scriverla.
L’unica variazione che devo apportare è all’harissa, sono allergica al peperoncino in grandi quantità, mi si chiude la gola, e al suo posto metto solo un pizzico di paprika leggermente piccante, vi assicuro che il risultato finale è lo stesso ottimo.
Se vi interessano altre ricette di Ottolenghi ne trovate alcune provate e assolutamente promosse a pieni voti sulla pagina a lui dedicata, QUI.

Read more