muffin alla zucca, carote e nocciole

zucche zucche zucche!!
e non solo per Halloween che detto fra di noi non mi piace particolarmente, ma perchè adesso è la loro stagione, è la stagione delle zucche verdi, basse e cicciotte, quelle dolcissime e adatte per i tortelli mantovani che adoro e per mille altre preparazioni, anche dei dolci!
oggi vi do la ricetta di questi muffin che sono un peccato di gola ma piccolo piccolo, sono ricchi di verdura, non c’è burro, insomma si possono fare e mangiare con meno sensi di colpa verso il nostro giro vita o giro panza (parlo per me naturalmente!)!
MUFFIN ALLA ZUCCA,CAROTE E NOCCIOLE:

180g di farina di farro
20g di amido di riso
150g di zucchero di canna
50g di nocciole
1 bustina di lievito per dolci
200g di zucca cotta al forno e pulita
2 carote
2 uova
80ml di olio di semi
80ml di latte
un pizzico di sale
come sempre si fa con i muffin mescolare le polveri e i liquidi in due ciotole distinte,
nel composto di latte, olio e uova unire la zucca cotta ben schiacciata e le carote lavate, raschiate e grattugiate,
unire alle farine le nocciole tritate grossolanamente, il lievito, lo zucchero e un pizzico di sale, aggiungere ai liquidi mescolando per amalgamare bene il tutto,
riempire per 3/4 gli stampi per muffin imburrati e infarinati oppure se usate quelli in silicone come i miei di Pavoni saltate questa operazione,
cuocere a 180°c per 25-30 minuti a seconda del vostro forno.
inoltre:
150g di ricotta freschissima
zucchero a velo qb
montare la ricotta con lo zucchero, metterla in una sac a poche e guarnire i muffin.
in poco più di 40 minuti avrete dei dolcetti squisiti, la farina di farro ben si sposa alla zucca, alle carote e alle nocciole.
se conservati in un sacchetto di plastica si mantengono soffici e umidi per parecchi giorni.
naturalmente il frosting che avanza mettetelo in frigorifero e se non avete una sac a poche o non avete voglia di usarla poco male, due o tre spatolate saranno gradite allo stesso modo!
e la prossima ricetta zuccona sarà questa, rimanete sintonizzati:

pici al pesto di foglie di carota e diamo inizio a una nuova raccolta

fine settimana grigio e bigio, non invitava certo al giretto all’aria aperta ma al contrario a chiudersi in casa come nelle lunghe giornate invernali, hanno pure spento il riscaldamento e la temperatura che si è notevolmente abbassata fa pure rimpiangere divano e pannetto!
e io cosa ho fatto? 
non ci vuole una veggente per indovinare, ho cucinato!!
sabato tutto il pomeriggio, ho iniziato a mezzogiorno ed ho finito alle 19, giusto il tempo per una restaurata veloce ed uscire a cena, ieri ho preparato questa ricetta e improvvisamente ho avuto l’illuminazione di una raccolta a tema!
ora vi racconto:
da amante spassionata dei primi piatti volevo fare una raccolta sulla pasta, anche spinta da quello che il mio fornaio mi diceva la settimana scorsa, in tempi di crisi la gente si fa il pane in casa e compra la pasta, che diventa il bene di consumo più comprato, si sa, un bel piatto di pasta sazia e dopo c’è bisogno di poco altro!
poi però compro dal fruttivendolo un bel mazzo di carote novelle col loro bel ciuffo e al momento di pulirle e cucinarle mi chiedo quanto scarto hanno certe verdure, foglie esterne di lattughe, cicorie, cavoli, broccoli, asparagi, carciofi, finocchi ecc per cui la mia idea vira immediatamente su questo tema:
cuciniamo anche le foglie!!
da parte mia uso gli scarti di asparagi, carciofi e finocchi per fare delle vellutate, o i brodi per i risotti, ma con le foglie ho sempre avuto scarsa fantasia, spero che voi ne abbiate molta di più e che possiate mandarmi tante ricette che verranno utili a tutti quelli che leggeranno il mio blog!
prima delle semplici regole vi metto la ricetta che ho pensato io per dare il via a questa raccolta, un pesto di foglie di carote che si è rivelato fresco e aromatico, insieme ai pici freschi è diventato un buonissimo primo piatto!
PICI AL PESTO DI FOGLIE DI CAROTE:
per i pici (per 2 persone): ricetta di Patty

150gr di farina00
70gr di farina di semola
2 cucchiai di olio
un pizzichino di sale
acqua qb
mescolare le farine e aggiungere l’olio e un pizzico di sale, unire acqua quanto basta per avere un impasto morbido e non appiccicoso, avvolgerlo nella pellicola e farlo riposare almeno 30 minuti.
dall’impasto tagliare delle piccole strisce e cominciare a stenderle coi palmi delle mani fino ad ottenere i pici della grandezza di un bucatino, procedere fino ad esaurimento della pasta, spolverarli con la farina di semola e tenerli da parte fino al momento della cottura.
per il pesto:
30gr di foglie di carote
20gr di mandorle
una puntina di aglio
scorza di limone grattugiata
sale
olio
inoltre:
2 cucchiai di ricotta
una manciata di parmigiano
mettere le foglie di carota lavate ed asciugate nel mixer insieme alle mandorle e alla puntina di aglio, grattugiare la scorza di mezzo limone e frullare il tutto, aggiustare di sale e mettere tanto olio quanto basta per avere una salsa fluida.
mettere a bollire l’acqua e cuocere i pici, in una terrina versare il pesto e mescolarlo alla ricotta e al parmigiano, unire un mestolo di acqua di cottura della pasta e amalgamare alla salsa, 
scolare i pici, versarli nella terrina, mescolarli bene e servire!
è un pesto fresco, non esagerate con l’aglio perchè coprirebbe troppo il sentore di carota e la freschezza del limone.
io come al solito ho fatto un guaio, al momento di scolare i pici invece di farlo nello scolapasta ho versato nella terrina col pesto, per fortuna non tutto e ho recuperato rimettendo il tutto in padella facendo saltare fino a che l’acqua si è assorbita, e se sono venuti buoni con questo procedimento anomalo figuriamoci se fatto bene!!
ed ora veniamo alla raccolta!
poche e semplici regole, prima di tutto è una raccolta e non un contest, non ci sono premi nè riconoscimenti, vorrei che fosse solo di utilità per non buttare tutto quello che è recuperabile e mangereccio con ricette sfiziose!
* prelevare ed esporre il banner con link a questa pagina sia nella barra laterale che nel post della ricetta
* la raccolta comincia il 23 Aprile e termina il 31 Maggio
* valgono anche le ricette vecchie anche se non saranno aggiornate, basta che le correggete aggiungendo il banner
* le ricette dovranno avere come ingrediente le foglie e anche gli scarti di ogni ortaggio che ne abbia di commestibili (solo scarti e foglie, non vale una verza stufata o una scarola imbottita, per capirci), cavoli, cavolfiori, broccoli, rapanelli, gambi e foglie esterne dei carciofi, gambi di asparagi, bucce di patate e carote, bacelli di legumi ecc ecc.

date sfogo a tutto quello che sapete per riciclarli!

* per motivi di imbranataggine mia valgono solo le ricette di chi ha un blog, lasciatemi il link nei commenti a questo post, creerò poi la solita pagina con tutto l’elenco delle vostre ricette.
spero che questo tema possa interessare, anche se arriveranno solo 10 ricette saranno comunque utili perchè credo che imparare a non scartare alimenti che possono essere utilizzati sia doveroso, divertente e creativo.
nell’attesa di cominciare questo viaggetto insieme vi lascio l’anteprima del prossimo post!

ELENCO RICETTE:


1   – http://lesmadeleinesdiproust.blogspot.it/2010/08/vellutata-di-verde-di-carote-le-cuoche.html
2   – http://panconlolio.blogspot.it/2011/04/cucinare-con-gli-scarti-3-i-baccelli.html
3   – http://panconlolio.blogspot.it/2011/04/cucinare-con-gli-scarti-2-i-baccelli.html
4   – http://panconlolio.blogspot.it/2011/04/cucinare-con-gli-scarti-1-le-foglie-di.html
5   – http://panconlolio.blogspot.it/2011/05/cucinare-con-gli-scarti-le-foglie-di.html
6   – http://panconlolio.blogspot.it/2013/04/riso-con-gambi-di-carciofo.html
7   – http://lesmadeleinesdiproust.blogspot.it/2013/03/flan-di-foglie-e-gambi-di-carciofo-con.html
8   – http://sciroppodimirtilliepiccoliequilibri.blogspot.it/2012/05/rotoli-di-frittata-con-gambi-di.html
9   – http://sciroppodimirtilliepiccoliequilibri.blogspot.it/2013/04/spaghetti-con-guanciale-e-barba-di.html
10 – http://www.ricamidipastafrolla.com/torretta-di-verdure-riciclate/
11 – http://melagranata.it/2011/indice/zuppe/zuppa-inglese-di-piselli-e-menta/
12 – http://mariellacooking.blogspot.it/2013/04/ce-grossa-crisi.html
13 – http://www.ilcuoreingola.it/it/ricette/rape-e-patate
14 – http://www.frigorosa.com/gnocchi-di-carote-con-pesto-delle-loro-foglie/
15 – http://saltandoinpadella.blogspot.it/2012/05/sprechi-zerocome-ti-riciclo-i-baccelli.html
16 – http://francesca-voglioviverecosi.blogspot.de/2013/05/frittelle-con-le-foglie-dei-ravanelli.html
17 – http://francesca-voglioviverecosi.blogspot.de/2011/11/tegamino-con-il-verde-delle-cipolle-e.html
18 – http://www.giuliamaria.it/blog/2013/03/11/liquore-al-carciofo/
19 – http://elel-vogliadi.blogspot.it/2013/04/sformatini-di-patate-e-scarti-del.html
20 – http://elel-vogliadi.blogspot.it/2013/02/quiche-con-gambi-e-foglie-del-broccolo.html
21 – http://elel-vogliadi.blogspot.it/2013/01/muffin-con-bucce-di-zucca-nocciole-e.html
22 – http://atuttacucina.blogspot.it/2013/05/risotto-di-baccelli-al-pomodoro.html
23 – http://www.terraefarina.it/2013/05/ravioli-bicolore-ortiche-e-salsiccia.html
24 – http://sonoiosandra.blogspot.it/2013/05/pan-di-sambuco-e-fragole-lievitazione.html
25 – http://amichecucina.blogspot.it/2012/09/confettura-di-scorze-di-cocomero.html
26 – http://wolfslair121.blogspot.it/2013/05/vellutata-di-verdure-e-finocchi.html
27 – http://www.cucinandoassaggiando.com/2013/05/uova-in-cocotte.html
28 – http://www.ricamidipastafrolla.com/ravioli-con-le-ortiche/
29 – http://melagranata.it/2012/indice/zuppe/crema-di-finocchio-al-curry-con-nocciole
30 – http://sonoiosandra.blogspot.it/2013/05/insalata-di-bulgur-e-pesto-di-rosolacci.html
31 – http://pasticciinfamiglia.blogspot.it/2013/05/bruscandoli-in-quiche_27.html
32 – http://annaferna-mordiefuggi.blogspot.it/2013/05/quadrotti-di-insalata-carciofi-e.html

LE MIE:
http://www.cucchiaioepentolone.ifood.it/2013/04/pici-al-pesto-di-foglie-di-carota-e.html
http://www.cucchiaioepentolone.ifood.it/2013/05/zucchine-tonde-ripiene-con-le-carote-e.html
http://www.cucchiaioepentolone.ifood.it/2013/05/dallantipasto-al-dolce-piatti.html

carote glassate al miele, limone e timo

lo sapete che io non sono una costantemente informata di quello che accade nella blogsfera, poi ho anche letto giusto ieri che fb manda il 10% delle notifiche di tutti i nostri contatti, e quasi sempre da chi interagisce più spesso con noi, quindi unendo anche la mia distrazione il conto è presto fatto: non so quasi niente di quello che mi succede intorno!
questo contest l’ho visto per caso, forse perchè era un sabato pomeriggio soleggiato e su fb eravamo in quattro gatte, forse perchè il destino ha voluto che lo vedessi mentre mi stava venendo una voglia pazzesca di carote glassate, tant’è che ecco qui la ricetta semplicissima che mando al volo a Donatella per il suo contest che purtroppo scade oggi!
dicevo che è una ricetta molto facile, ma chi l’ha detto che bisogna per forza postare sempre delle novità fantasmagoriche?
la cucina è anche quella di tutti i giorni, e se per tutti i giorni possiamo preparare qualcosa di veloce e pure buono, meglio no?!
CAROTE GLASSATE AL MIELE, LIMONE E TIMO:

500gr di carote
una noce di burro
1 cucchiaio di succo di limone
sale
timo fresco
qualche seme di cumino
lavare e pelare le carote, quindi tagliarle di sbieco,
sciogliere il miele in un bicchiere con il limone e un paio di cucchiai di acqua,
mettere il burro in una padella e farlo sciogliere, unire le carote, un rametto di timo fresco e qualche seme di cumino a piacere, salare e cuocere fino a quando saranno ben rosolate,
quando cominciano a diventare tenere ma ancora croccanti aggiungere il mix di miele e limone e fare asciugare a fuoco medio fino a che le carote saranno ben caramellate, aggiustare di sale e cospargere con qualche fogliolina di timo.
tutto qua e vi assicuro che sono buonissime!
mando questa ricetta a Donatella per la sezione ARANCIONE, scusandomi di non aver visto prima il suo coloratissimo contest!