TORTA AL CIOCCOLATO PESCHE E AMARETTI

torta pesche.

 

Si avvicina la domenica e non so voi ma per me non è domenica senza il dolce.
Se anche per voi è la stessa cosa questa è la torta che vi consiglio di provare, è buona da paura, morbida quasi come un dolce al cucchiaio, golosa per gli amanti del cioccolato e l’accostamento con pesche e amaretti ricorda le famose pesche al forno che io peraltro amo da morire.
In più la fate in 10 minuti perchè bastano le fruste elettriche per amalgamare il tutto, non avete nemmeno la scusa di un dolce impegnativo quindi leggete la ricetta e poi via in cucina a prepararla!

Read more

BAVARESE AL CIOCCOLATO BIANCO E LAMPONI CON BISCUIT ALLE MANDORLE TOSTATE

bavarese cioccolato bianco

 

A leggere il mio blog viene quasi il sospetto che a scrivere sia una persona che soffre di sdoppiamento di personalità, spazio da ricette ultra light che seguono il regime dietetico MinciDélice a dolci ipercalorici che peraltro non assaggio neanche ed offro alle amiche del sabato!

Questa bavarese è la collaudatissima base della torta perla rubino di Montersino, io ho dimezzato le dosi ed usato un carinissimo stampo in silicone Pavoni, nello specifico il Petal, e per il biscuit una fascia microforata sempre di Pavoni con diametro di 15cm.
Il biscuit è una base di un dolce preso da Enciclopedia del cioccolato.

 

Read more

TORTA ALLE MELE E PERE DI MAMMA CLEONICE

torta mele cleo3

 

Io non ho avuto la fortuna di avere una madre e delle nonne appassionate di cucina, non le ho mai viste annotare una ricetta, quello che cucinavano erano più o meno le stesse cose che sapevano a memoria, vuoi per i tempi che erano vuoi per una vera e propria mancanza di interesse non ho avuto il privilegio di sedermi di fianco al tavolo per vedere mani sapienti che impastavano, lavoravano, tritavano e mescolavano.
Sarà per questo che ho chiamato il blog Cucchiaio e Pentolone, ho amiche che raccontano di pentoloni fumanti e borbottanti, di cucchiai di legno che rimestavano polente, stufati, ragù, e ho sempre sentito la mancanza di questo genere di ricordi.
Poi un giorno cercando una ricetta particolare ne parlo con un’amica e il marito mi dice “credo ce l’abbia mia madre, le chiedo il quaderno e te lo porto”!
Mi si è aperto il cuore! Potevo avere fra le mani anch’io un vecchio quaderno con annotate ricette di famiglia, leggere quelle calligrafie di chi aveva magari poca istruzione e faceva quei tenerissimi errori grammaticali, non vedevo l’ora che me lo portasse!
I quaderni in realtà erano tre e appena li ho avuti li ho letti subito e ne ho trascritto immediatamente le ricette che più mi interessavano, fra queste c’era questa torta semplicissima, potrei chiamarla la torta dei 100 grammi perchè è il peso fisso dei vari ingredienti, ma ho preferito dedicarla alla legittima proprietaria, mamma Cleonice appunto.

Read more