PANNA COTTA AL CIOCCOLATO con BASE AL COCCO E MANDORLE

 

Questa settimana il mio neurone isolato non si è sprecato tanto e quando succede che la fantasia scarseggi mi viene sempre in soccorso la panna cotta.
Sinceramente non è fra i miei dolci preferiti, ho sempre detestato quella consistenza tremolante e gelatinosa, ho provato anche ad usare come addensante l’agar agar e nonostante ne tragga maggior beneficio il problema è azzeccare le dosi, almeno per me.
Poi comprando l’ultimo libro del Maestro Santin ho voluto provare subito la sua panna cotta, quella al caffè e sambuca che trovate qui, ed è stato amore al primo cucchiaino!
Ho usato la stessa tecnica anche per questa al cioccolato modificando le dosi ma cercando di mantenere le stesse proporzioni fra panna liquida e montata, ho appoggiato la panna cotta su un biscotto morbido sempre di Santin, veramente doveva essere al cocco ma stranamente ho finito la scorta per cui ho fatto metà cocco e metà farina di mandorle, profumato con scorza di lime e l’ho quindi spalmato di cioccolato fondente e granella di mandorle tostate per avere una parte croccante.
Il resto lo fa questo splendido tappetino decorato in silicone Sauvage di Pavonidea da introdurre nello stampo per tronchetto sempre di Pavonidea, bellissimo vero?  Read more

SAVARIN DI PANNA COTTA AL CAFFE’, CIOCCOLATO E SAMBUCA di SANTIN

 

In principio doveva essere un pane al latte, volevo sospendere la sequenza di dolci ma poi ho postato la foto su Fb e mi hanno chiesto la ricetta, per cui sono qua a scriverla soprattutto perchè è una ricetta di Maurizio Santin presa dal suo ultimo libro CioccoSantin, bellissimo, tutto dedicato al cioccolato, una ricetta che prevede tre preparazioni ma tutte molto veloci e facili, la base è una frolla montata che si scioglie in bocca, la panna cotta è setosa, mai sentita una consistenza simile, io poi adoro la Sambuca e non potevo che inaugurare il suo libro con questa delizia.
Prima di darvi la ricetta una premessa: nel libro sono presentati come piccoli savarin, io li devo servire a un dopo cena per cui ho optato per una misura più grande, ho usato questo multistampo per savarin  per la panna cotta ed ho cotto la frolla in queste basi per tartellette , entrambi di Pavonidea.
Ho dimezzato le dosi ma se la panna cotta è bastata per gli otto savarin, la frolla è comunque tanta, poco male, ho preparato dei biscotti per la colazione.
Nel libro non è purtroppo citata la Sambuca, io l’ho aggiunta a mio gusto assaggiando poco per volta prima di aggiungere la panna montata alla crema al caffè.

 

Read more

GELATO FURBO AL LEMON CURD E CROSTATA

 

Di questo gelato furbo di Martha Stewart non posso più farne a meno, ci si impiega talmente poco tempo a farlo e le varianti sono così tante che appena penso “mmm, questo ingrediente ci starebbe bene?” già sono davanti al frigorifero a tirar fuori l’occorrente, è successo con quello al burro d’arachidi che devo ancora postare e con quello alla Nocciolata e croccante di noci pecan fin’ora imbattibile, ma io non sono affidabile perchè mangio solo dolci “neri”, se non c’è cioccolato non mi soddisfano pienamente.

Per questa variante ieri su Fb ho lanciato un indovinello, ho postato la foto di apertura e ho chiesto chi sapesse indovinare cosa avrei preparato, i biscotti sui cucchiaini secondo me erano un indizio importante, ad una crema ci sono arrivate, anche al lemon curd, ma quando poi ho messo la foto finale sono rimaste tutte allibite, era una ricetta difficile da immaginare!
Confesso che ho comprato il lemon curd già pronto in vasetto, non avevo voglia di stare ai fornelli e ad aspettare che diventasse freddo, se questa è una ricetta furba da fare in 5 minuti bisogna attenersi alla semplicità e rapidità 😉
Il resto, la crostata, era inizialmente si una base di frolla che nel tentativo di sformare grazie alle mie dolci maniere si era rotta irrimediabilmente, ma dato che io difficilmente butto il cibo l’avevo ridotta in briciole pensando di usarla come base per un cheesecake, e invece è finita in un gelato al lemon curd, buono, fresco, con quel sentore di pasta frolla da ricordare una pie al limone.

Read more