mezze lune agli scalogni e patate

non riesco più a fare una foto decente!
no, non lo dico per farmi dire “ma noooo, le tue foto sono bellissimeeee”, lo dico proprio perchè è vero!
non ci metto più passione, più fantasia, non “apparecchio” il set come facevo prima!
e dire che adesso potrei fare con più calma, non ho nessuno che a tavola aspetta che finisca di fotografare, non mi piace il cibo bollente per cui il tempo di scattare e la temperatura diventerebbe ottimale, ma niente da fare, non ci metto sentimento!

perchè ho cominciato così il post?
perchè ultimamente ho visto che sul blog si alternano dolci a primi piatti, e molti di questi sono fotografati tutti nello stesso modo, mezzo piatto in primo piano, la solita forchetta che si intravvede e stop, tutte uguali!

però, dal momento che non si mangia il piatto ma quello che contiene direi che un bel chissenefrega ci può anche stare in attesa che torni l’ispirazione!

insomma, in poche parole me la sono cantata e suonata da sola, lasciate perdere e abbiate pazienza, smetterò anche di straparlare!!

tornando ai contenuti devo dire che questi ravioli sono tanto, tanto buoni, delicatissimi e anche poco complicati da preparare, il che non guasta mai!
dato che ultimamente sto usando molte uova ho chiesto velocemente su fb se con una pasta di sola semola e acqua i ravioli avessero retto la cottura, alla risposta affermativa di tante amiche ho proceduto:

MEZZE LUNE AGLI SCALOGNI E PATATE:
per 2 persone


per la pasta:
300g di farina di semola Senatore Cappelli
un pizzico di sale
1 cucchiaio di olio
acqua qb
impastare aggiungendo poca acqua per volta fino ad avere una consistenza soda, liscia e non appiccicosa,
formare una palla e avvolgerla nella pellicola, farla riposare 30 minuti o anche di più

per il ripieno:
4 scalogni
1 patata
100g di ricotta
70g di parmigiano grattugiato
sale
olio, burro, farina o fecola

inoltre:
4-5 noci
50g di asiago grattugiato

lavare e lessare la patata, pelarla calda e passarla al passaverdure o con l’apposito schiacciapatate,
mescolare la purea alla ricotta e al parmigiano,
in una padella versare un filo di olio,
sbucciare e affettare sottili gli scalogni e metterli in padella a fiamma bassa, devono diventare trasparenti e non colorire, in caso versare un goccio d’acqua,
quando gli scalogni sono ben appassiti unire una piccola noce di burro impastata con un cucchiaino di farina o fecola, mescolare fino a che si avrà un composto cremoso ma asciutto,
unire gli scalogni al composto di patata e ricotta, aggiustare di sale, coprire e lasciare riposare almeno 30 minuti.

su un tagliere infarinato e con l’apposita macchinetta tirare le sfoglie di pasta, fare dei mucchietti con un cucchiaino colmo di ripieno, coprire il ripieno  ripiegnadovi sopra la pasta eccedente e tagliare con un coppapasta rotondo prendendo solo metà del raviolo per fare le mezze lune (oppure fateli rotondi se preferite)
continuare fino a terminare ripieno e pasta,
sgusciare e tritare le noci, grattugiare con una grattugia a fori larghi l’asiago,
mettere a bollire una pentola di acqua, salare e cuocere le mezze lune,
nel frattempo mettere in una padella un filo di olio e scaldarlo, scolare la pasta al dente con un mestolo forato e versarla nella padella insieme a un mestolo di acqua di cottura,
saltare i ravioli fino a che saranno cotti e l’amido avrà formato una sorta di crema,
aggiungere le noci tritate, mettere nei piatti e spolverare con l’asiago.

note:
ho preparato la pasta e il ripieno la sera, ho coperto e messo in frigorifero, il mattino ho cominciato a confezionare i ravioli e la pasta era stupendamente lavorabile,
consiglio come sempre di non mescolare i ravioli quando sono in padella per non romperli, e poi questo metodo fa si che si crei una crema senza usare burro o altri grassi.
potete fare le forme che preferite, anche dei classici tortelli rettangolari.
l’aggiunta di burro e farina o fecola negli scalogni fa si che diventino una specie di crema che aggiunta al resto degli ingredienti risulterà più delicata e omogenea.
l’asiago aggiungetelo solo quando avete impiattato perchè tende a fare il mappazzone, in alternativa usate parmigiano grattugiato, renderà il piatto più saporito ma non guasterà di certo!




ravioli di patate e rape, le foglie di scarto, con vellutata di parmigiano

che strane coincidenze!
congiunzioni “gastrali” che come calamite si attaccano le une alle altre!
cominciamo dall’inizio (niente paura, sarò breve!!):
come sapete ho la mia raccolta nuova nuova e fra le ricette arrivate (poche devo dire) ce n’è una che volevo provare subito.
poi esce il tema del mese dell’mtc e ho in mente subito cosa fare, compro il necessario per cucinare la mia idea nei prossimi giorni e nel frattempo mi arriva una mail da parte del Consorzio del Parmigiano Reggiano che mi invita a una bella iniziativa che guarda caso parla proprio di una cucina che cerca di valorizzare il buon cibo anche attraverso gli avanzi e la diminuzione dello spreco!
quindi, riprendendo il filo:
la mia raccolta sulle foglie commestibili che di solito buttiamo, la ricetta di Rastamamma che volevo provare, il prossimo mtc e la ricetta per il Consorzio
=  
con patate e cime di rapa ho fatto 3 ricette diverse! sono un donnino oculato, io!!
per la ricetta delle patate e rape vi rimando da Rastamamma, io ho usato meno foglie di rape perchè la maggior parte mi serviva per l’altra preparazione.

questa è invece l’idea per lo Smartcooking Parmigiano Reggiano, cosa potevo fare se non una pasta ripiena?
RAVIOLI DI PATATE E RAPE CON VELLUTATA AL PARMIGIANO:

per la pasta:
150gr di farina 00
150gr di farina di semola
3 uova
impastare le uova con le farine, formare una palla, avvolgerla nella pellicola e farla riposare per almeno 30 minuti.
per la farcia:
dalla ricetta di Rastamamma:

3 patate
200gr di foglie esterne e più grandi di cime di rapa
olio,
lavare e lessare le patate, lavare le foglie delle cime e tagliarle grossolanamente,
in una padella mettere un filo di olio e le patate lessate e sbucciate, schiacciarle con un cucchiaio di legno e farle rosolare, unire le foglie, salare e cuocere coperto.
lasciare intiepidire il composto, schiacciarlo ancora con il cucchiaio e mescolarlo a:
50gr di parmigiano reggiano grattugiato
1 albume
un pò di scorza di limone grattugiata
impastare il tutto e lasciarlo riposare al fresco
riprendere la pasta, tagliare un pezzo e tirarlo con la macchinetta, disporvi sopra dei mucchietti di farcia, coprire con un’altra striscia di pasta e tagliare con uno stampo rotondo e dentellato, proseguire fino a finire pasta e farcia.
mettere a bollire una pentola con abbondante acqua , salare e versare i ravioli,
per la vellutata (da fare mentre cuociono i ravioli):

150gr di latte
150gr di brodo vegetale
20gr di amido di riso (o di mais)
40gr di parmigiano
olio
in un pentolino mettere un filo d’olio e l’amido, mescolare bene con una frusta ed unire il latte e il brodo freddi,
mettere sul fuoco e portare a bollore fino a che la vellutata comincia ad ispessire, unire il parmigiano grattugiato continuando a mescolare bene.
scolare i ravioli e napparli con la vellutata.

frittata di albumi, catalogna e patate per la mia nuova raccolta sul riciclo

finite le feste!!!
evviva!
posso dirlo?
mica per niente, a me ‘ste feste annoiano, stancano, ingrassano, mi piace cucinare ma farlo perchè in questi giorni bisogna per forza mettere in tavola di tutto e di più lo trovo assurdo ma mi tocca farlo, così come poi devo mettere il turbo al neurone per pensare a come riciclare i kili di avanzi che ristagnano nel frigorifero……..si perchè si ha un bel da dire “nei prossimi giorni finiamo tutto”, il giorno dopo già cominciano a guardare storto quello che rimetto in tavola!
per questo mi è venuta l’idea di lanciare una raccolta sulla cucina del riciclo, per avere e condividere idee nuove, ricicliamo tutto, gli avanzi di pane, pasta, carne, verdure, dolci.
cambiamo faccia e portata, il pandoro col salato, la carne nella zuppa inglese……..ehm, un pò azzardato eh??
dai, aiutiamoci a rendere gli avanzi dei piatti succulenti!
le regole sono poche:
*la raccolta inizia oggi 7 gennaio 2013 e termina il 17 febbraio 2013, volevo cominciarla il 10 ma essendo nata il 17-7 mi sembra una bella coincidenza (mente contorta?)

*sono valide le ricette postate con la data compresa fra l’inizio e la fine della raccolta

*potete mandare quante ricette volete

*prelevare ed esporre il banner con link a questo post nei vostri spazi, colonna, pagina dedicata ecc e nel post della ricetta che mi manderete

*lasciate un commento in questo post con il link alla vostra ricetta

*possono partecipare tutti, anche chi non ha un blog, basta mandare una mail a dauly@hotmail.it

*sulla mia pagina fb c’è un sondaggio sulla scelta del pensiero preferito, pensiero che spedirò alla ricetta che a mio giudizio, e spero senza innescare polemiche, rappresenterà il miglior modo per riciclare gli avanzi.
spero che sia di vostro gradimento e che partecipiate numerose/i, come al solito non sapendo da che parte cominciare per fare un pdf raccoglierò tutte le ricette in una pagina sul blog.
e la mia prima proposta che apre le danze è questa frittata di albumi, patate e catalogna, tutti rigorosamente avanzati!!
FRITTATA DI ALBUMI, CATALOGNA E PATATE:
4 albumi
2 patate lesse
catalogna lessa
parmigiano grattugiato
pangrattato
1 scalogno
olio, sale
soffriggere in una padella con un filo d’olio lo scalogno, unire la catalogna lessa tagliuzzata grossolanamente e farla insaporire, unire le patate lesse a tocchetti, far saltare le verdure senza toccarle troppo per non sfaldare le patate, aggiustare di sale e fare intiepidire,
rompere gli albumi con una forchetta quindi unire due generose manciate di parmigiano grattugiato, una di pangrattato e aggiustare di sale se occorre,
ungere con un pò di olio una teglia, spolverare di pangrattato e versarvi il mix di catalogna e patate, versarvi sopra il mix di albumi e parmigiano e cuocere a 180° per 25 minuti.
buona e a costo ridottissimo, un’esempio di riciclo che si trasforma in un’ottimo secondo piatto, aspetto anche tutte le vostre idee utili per non buttare gli avanzi!

LE VOSTRE RICETTE:

1   – http://melagranata.it/2013/indice/antipasti-fingerfood/mousse-di-gravelax-o-salmone-affumicato/
2   – http://mammapapera.it/2013/01/pasticcio-ai-carciofi-e-pecorino-al-vino/
3   – http://laspianatoia12.blogspot.it/2013/01/riciclandomuffin-di-pandoro.html
4   – http://ungiroincucina.blogspot.it/2013/01/fusilli-quel-che-resta-del-salmone.html
5   – http://lincapace.blogspot.it/2013/01/frittata-al-forno-con-spinaci-prosciutto.html
6   – http://www.sosidolcesalato.com/2013/01/mozzarella-alla-pizzaiola.html
7   – http://blog.giallozafferano.it/unacalabreseincucina/uovo-strapazzato-al-philadelphia/
8   – http://sciroppodimirtilliepiccoliequilibri.blogspot.it/2013/01/pasticcio-di-pane-e-carciofi.html
9   – http://melagranata.it/2013/indice/secondi-di-carne/pollo/tajine-di-cappone-e-ceci/
10 – http://pasticciepasticcini-mimma.blogspot.it/2012/06/frittata-tunisina-con-spezie-indiane-e.html
11 – http://blog.giallozafferano.it/ziatata/torta-con-pane-raffermo/
12 – http://facciamocheerolacuoca.blogspot.it/2013/01/di-riciclo-equiche-di-pane-carasau-con.html
13 – http://www.cucinandoconmiasorella.blogspot.it/2013/01/the-ultimate-chocolate-chip-cookies.html
14 – http://lacucinadellasalute.blogspot.it/2013/01/cakepops-da-reciclo.html
15 – http://blog.giallozafferano.it/piccolipasticci/rotolini-soffici-alle-melanzane-ricetta-sfiziosa/
16 – http://blog.giallozafferano.it/cucinafamiliare/2013/01/12/polpettone-con-sugo-alla-napoletana/
17 – http://www.giuliamaria.it/blog/2012/12/27/involtini-di-carne-con-speck/
18 – http://unsoffiodipolveredicannella.wordpress.com/2013/01/18/gli-arancini-di-polenta/
19 – http://lacucinadimonique.blogspot.it/2013/01/tiramisu-con-uova-pastorizzate.html
20 – http://larcobalenodisara.blogspot.it/2013/01/bicchieri-golosi-ubriachi-darancia.html
21 – http://tatanora.blogspot.it/2013/01/la-cucina-del-riciclo-ovvero-quando-il.html
22 – http://letortedigessica.blogspot.it/2013/01/torta-di-panettone-alle-mele-ovvero.html
23 – http://profumodicasamia.blogspot.it/2013/01/bastoncini-di-pollo-o-meglio-di-gallina.html
24 – http://tatanora.blogspot.it/2013/01/un-avanzo-che-scalda-il-cuore-e-non-solo.html
25 – http://nonnanna-linventafavole.blogspot.it/2013/01/panettone-o-pandoro-con-lemon-curd.html
26 – http://lemienuvoledipanna.blogspot.it/2013/01/tartellette-ciocco-amarena.html
27 – http://nonsolobotte.blogspot.it/2013/01/arancini-di-riso-vegani-ovvero.html
28 – http://blog.giallozafferano.it/ipasticcidibarby/ciambella-di-riso/
29 – http://www.lagaiaceliaca.blogspot.it/2013/01/timballo-riso-carciofi-e-chevre-per.html
30 – http://tatanora.blogspot.it/2013/01/di-zafferano-quartirolo-e-gras-de-rost.html
31 – http://conunpocodizucchero.wordpress.com/2013/01/26/acqua-di-cottura-delle-verdure-qualche-idea-riciclona/
32 – http://conunpocodizucchero.wordpress.com/2013/01/24/quel-mazzolin-di-scarti/
33 – http://conunpocodizucchero.wordpress.com/2013/01/09/azzardiamo/
34 – http://coookingtherapy.blogspot.it/2013/01/spaghetti-gluten-free-con-broccoli.html
35 – http://leleganzadelpolpo.blogspot.it/2013/01/orecchiette-con-cime-di-rapa-e-salmone.html
36 – http://passioniecucina.blogspot.it/2013/01/risottiamo.html
37 – http://farinazerozero.tumblr.com/post/41108287088/pasta-alla-frutta-secca-natalizia
38 – http://labandadeibroccoli.blogspot.it/2013/01/banana-crackers-con-semi-di-sesamo-e.html
39 – http://www.cucinaconbenedetta.com/pinza-o-torta-di-pane-e-frutta-secca/
40 – http://simoscooking.blogspot.it/2013/01/cheesecake-monoporzioni-al-cavolfiore.html
41 – http://amemi-piace.blogspot.it/2013/01/crostata-con-gianduia-e-pandoro.html
42 – http://www.cookingwithjulia.net/2013/01/tiramisu-di-pandoroultimo-riciclo.html
43 – http://amemi-piace.blogspot.it/2013/01/spaghetti-al-torrone.html
44 – http://lallina87.wordpress.com/2013/01/30/storia-di-un-minestrone-trasformato-in-ribollita-gratinata-profumata-al-rosmarino/
45 – http://satsuki511.blogspot.it/2013/01/sapori-e-profumi-che-sanno-di-francia.html
46 – http://satsuki511.blogspot.it/2013/01/cioccolatando.html
47 – http://ilmeravigliosomondodicliv.blogspot.it/2013/01/biscotti-cornflakes.html
48 – http://ilmeravigliosomondodicliv.blogspot.it/2013/01/brownies-al-torrone.html
48 – http://ilmeravigliosomondodicliv.blogspot.it/2013/01/tiramisu-al-pandoro.html
49 – http://www.frigorosa.com/frigo-vuoto-o-frigo-da-sera-ricetta-n-1-torta-salata-con-pollo-e-cipolle-confit/
50 – http://mipiacemifabene.blogspot.it/2013/01/un-tesoro-di-zuppa.html
51 – http://ammodomio.blogspot.it/2013/01/cannoli-di-pan-briochericetta.html
52 – http://lallina87.wordpress.com/2013/01/31/tartine-dolci-con-ganache-al-cioccolato-bianco-profumato-allarancia/
53 – http://carotinabbrustolita.blogspot.it/2013/01/canederli-con-pane-integrale-e-formaggio.html
54 – http://carotinabbrustolita.blogspot.it/2013/01/canederli-allo-speck-su-vellutata-allo.html
55 – http://blog.giallozafferano.it/cuocapercaso/sfogliatine-alla-mousse-di-pollo/
56 – http://apanciapiena.blogspot.it/2013/02/piccoli-canederli-al-pomodoro.html
57 – http://violettacandita.blogspot.it/2013/02/tris-di-sapori.html
58 – http://saporiinconcerto.blogspot.it/2013/02/frittata-di-albumi-con-verdure-e.html
59 – http://www.olioeacetoblog.com/2013/02/ricetta-cioccolatini-con-panettone-e.html
60 – http://apanciapiena.blogspot.it/2013/02/sformato-con-il-pure-dellavanzo.html
61 – http://sfiziepasticci.blogspot.it/2013/02/charlotte-di-pandoro-al-marsala.html
62 – http://www.frigorosa.com/frigo-vuoto-o-frigo-da-sera-ricetta-n-2-finger-di-pollo-satay/
63 – http://saporiinconcerto.blogspot.it/2013/02/lasagne-con-zuccacavolfiore-e-verza.html
64 – http://saltandoinpadella.blogspot.it/2013/02/cake-alle-nocciole-e-pera-con-lievito.html
65 – http://www.pensieriepasticci.com/2013/02/torta-salata-alla-zucca-salsiccia-e_6.html
66 – http://amemi-piace.blogspot.it/2013/02/crostata-al-torrone.html
67 – http://blog.giallozafferano.it/alittleplace/cake-in-a-jar/
68 – http://itspappastime.blogspot.it/2013/02/riso-alle-verdure.html
69 – http://www.lepellegrineartusi.com/2013/02/francesina-lesso-rifatto-con-le-cipolle.html
70 – http://ibiscottidellazia.blogspot.it/2013/02/riciclo-che-passione.html
71 – http://atuttacucina.blogspot.it/2013/02/cannoli-con-ricotta-e-torrone.html
72 – http://lacucinadimamma-loredana.blogspot.it/2013/02/budini-salati-di-zucca-e-lenticchie.html#comment-form
73 – http://saltandoinpadella.blogspot.it/2013/02/pollo-con-zucchine-pomodorini-secchi-e.html
74 – http://senticheprofumino.blogspot.it/2013/02/spaghetti-con-ragu-bianco-di-cotechino.html
75 – http://aglioeprezzemolo.blogspot.it/2013/01/insalata-di-roastbeef-pera-caprino.html#links
76 – http://blog.giallozafferano.it/cucinablog/sformato-di-patate/
77 – http://simoscooking.blogspot.it/2013/02/panettone-mascherato-datorta.html
78 – http://lacucinadellapallina.blogspot.it/2013/02/crostata-con-la-farina-che-ce.html
79 – http://wolfslair121.blogspot.it/2013/02/pot-pie-con-gli-avanzi-del-brodo-e.html
80 – http://nonnarica.blogspot.it/2013/02/quiche-dei-rimasugli.html
81 – http://puffinincucina.blogspot.it/2013/02/biscotti-ai-pistacchi-e-gocce-di.html
82 – http://saporiinconcerto.blogspot.it/2013/02/ciambella-di-albumi-con-frutta-secca.html
83 – http://saporiinconcerto.blogspot.it/2013/02/lonza-di-maiale-con-frutta-secca.html
84 – http://nonsolobotte.blogspot.it/2011/12/cous-cous-riciclone.html
85 – http://blog.giallozafferano.it/aciascunoilsuo/gnocchi-di-pane-pancetta-e-pomodorini/
86 – http://patesetpattes.blogspot.it/2013/02/strudel-del-riciclo.html#comment-form

RICETTE NO BLOGGERS:
1   – Giacomo Picariello

Cannolo-caprese-panettone Ingredienti per 4:
8 fette di panettone tagliate molto finemente; 200gr mozzarella fior di latte; origano; sale; basilico fresco; 100gr pomodori da insalata; 100ml panna fresca; salsa di aceto balsamico; olio extravergine d’oliva.
Stendere le fette di panettone con un mattarello ed avvolgerle attorno ai cilindretti per cannoli. Cuocere in forno a 180°C fino a che risultano croccanti. Sbollentare i pomodori e spellarli, quindi eliminare i semi e fare una concassè. Frullare la mozzarella con la panna fresca. Condirla con un filo d’olio, origano e basilico tritati, sale ed i cubetti di pomodoro. Mettere in frigo. Frullare alcune foglie di basilico con olio, ottenendo così un olio al basilico. Riempire i cannoli di panettone ormai freddi e servire decorando con fette di pomodoro, olio al basilico, salsa di aceto balsamico ed una foglia di basilico fresco.
Buon appetito!!!!

LE MIE RICETTE DEL RICICLO:
1  – http://cucchiaioepentolone.blogspot.it/2013/02/cake-alla-frutta-secca-e-candita-quella.html
2  – http://cucchiaioepentolone.blogspot.it/2013/01/zuppa-di-verza-e-ceci-nera-coi-pici-mtc.html