IDEE PER NATALE: TORRONE RESUSCITA-MORTI ALL’AMARENA

 

Lo avevo detto che ne avrei provata un’altra versione ed eccola qua, puntuale e precisa e potrebbe diventare un regalo goloso, se non vi ci avventate subito!
Sto parlando della versione creativa del torrone che ho proposto ieri, ricetta sempre di Annalu e Fabio del blog Assaggi di viaggio, versione che alla sola parola “amarene” è entrata nella lista delle urgenze!
Adoro le amarene sciroppate, quelle nel vasetto bianco e blu, adoro quello sciroppo denso e dolce che berrei con la cannuccia e dovevo provare subito la ricetta prima che cominciasse a martellarmi in testa senza tregua.
Per questa versione non ho voluto fare uno stampo unico ma dei piccoli bocconcini, più simili a dei cioccolatini, potete incartarli uno ad uno in una velina o disporli nei pirottini all’interno di una scatola natalizia, oppure ve li gustate voi, sono sicura che appena ne assaggerete uno non riuscirete a fermarvi.
Per i gusci ho usato uno stampo per cake pops di Pavonidea, naturalmente la parte senza il foro per il bastoncino, ho fatto un doppio passaggio di cioccolato fondente per renderli meno fragili e li ho sformati senza nessuna difficoltà, per decorarli ho usato del colorante oro in polvere Pavonidea.

 

Read more

CROSTATA AL FLAN DI AMARENE SCIROPPATE

 

Eccoci arrivati al we e come sempre devo pensare al dolce da offrire alle amiche che verranno stasera.
A dire il vero se faccio mente locale mi accorgo che non ho mai ripetuto una torta, se all’anno ci sono 52 settimane io all’anno solo per il sabato ho preparato 52 dolci diversi, senza contare che magari ne facevo uno anche per la domenica, quelli per le festività, quelli per una visita improvvisa.
Se Paganini non ripeteva io sono una sua degna allieva e le mie amiche, lasciatemelo dire, sono delle “ragazze” fortunate 😉 

Questa crostata l’avevo fatta ben 6 anni fa per un contest, allora avevo usato una base di frolla all’olio e avevo preparato delle mono porzioni, a guardare il vecchio post mi viene da sorridere, a parte le foto che non riuscivo a mettere a fuoco una mazza mi colpisce l’entusiasmo di allora, quanta voglia c’era di scoprire questo mondo al quale mi stavo approcciando.
Come avevo scritto allora lo riscrivo adesso, la ricetta è stata trovata in rete ma non mi ricordo di chi fosse, se qualcuno la riconosce come sua me lo dica e citerò senz’altro la fonte.

Read more