SPAGHETTI ALLE VONGOLE E POMODORINI AL FORNO per MTC n.67

 

 

Ci voleva Mtchallenge a farmi rimettere mano al blog! 
Torno a scrivere dopo più di un mese di inattività, di blocco totale e rifiuto verso questo mio angolo personale che non sa più darmi pace come prima.
Forse non mi piace quello che è diventato il mondo dei/lle foodbloggers, mi sento quasi tagliata fuori, obsoleta, non rincorro visibilità ossessive, io cucino e basta e a volte ho la sensazione che questo non interessi più.
Però come dicevo dopo la pausa estiva ricomincia l’appuntamento mensile con Mtc e si inizia da Cristina che ha proposto come tema la pasta col pesce. Evviva.
Lo dico subito, io amo il pesce senza troppe lavorazioni, sughi, intingoli, panne, creme, lo amo al naturale per cui la mia ricetta è di una semplicità disarmante, solo vongole e qualche pomodorino cotto al forno, il resto lo fa la cottura della pasta terminata in padella con l’acqua delle vongole e stop, un profumo di aglio e qualche foglia di prezzemolo, niente di più.
Anche l’impiattamento che ne è seguito vale questa regola, spaghetti alle vongole senza troppi abbellimenti, nidi, arrotolamenti perfetti, questo devono essere, naturalmente a mio modestISSIMO parere 😀 

 

 

Read more

CAPPELLACCI DI RICCIOLA E LIME CON SALSA DI VONGOLE PER IL MASTER MTC ALTA CUCINA E SALUTE

master

 

Antefatto:
il secondo Master di Mtchallenge partorito da quella mente inarrestabile di Alessandra Gennaro, e se il primo forse sarebbe stato un po’ più nelle mie corde trattandosi di torte e precisamente di alte e bellissime naked cake, questo con me non c’entrava proprio niente, io e l’alta cucina siamo agli antipodi ma mi ci sono voluta buttare senza paracadute, anzi no, di paracadute ne avevo tanti e adesso vi racconto.

 

iimaster

 

Cominciamo dal tema del Master: preparare ricette che preservassero il più possibile tramite cotture dolci la vitamina B12, vitamina presente solo in alimenti di origine animale ragione per cui vegetariani e vegani devono far fronte a questa carenza assumendo integratori specifici per non andare incontro a carenze pericolose per la salute.
In questo percorso ci hanno aiutato i tutor: il Dott. Michael Meyers oncologo di fama internazionale e la Dott.ssa Arianna Mazzetta, biologa e nutrizionista, che ci hanno fornito dispense dettagliate e soprattutto appoggio morale e consigli a piene mani.

Ai nostri tutor si è affiancato lo chef dell’Hotel Tarabella di Forte dei Marmi Sandro Sità che ha visionato le nostre ricette e per ognuna ha consigliato il modo migliore per presentarla, una presenza preziosissima.
E non c’è Master senza giudice d’eccezione e il nostro è Marco Visciola chef da Il Marin-Eataly al Porto Antico di Genova che decreterà il vincitore.

La classe: 17 incoscienti foodbloggers che fanno parte di una Community che personalmente non scambierei con niente al mondo e ho avuto riprova di quanto sia grande quando ho avuto un momento di crisi (isterica) dopo aver passato due giorni e due notti a pensare, cancellare, ripensare, escludere e poi reincludere ingredienti, cotture, un primo piatto, no meglio un secondo, no la carne non la mangio volentieri, aromi, spezie, il mio cervello era andato letteralmente in fumo come un arrosto bruciato.
Ma loro erano lì a dirmi vai avanti, prenditi un giorno e riposa il neurone poi vedrai che la ricetta ti sarà chiara, sei un’Emiliana vai di pasta fresca.
E così magicamente la ricetta ha preso forma e dato che è abbastanza articolata prendete un bel respiro, accomodatevi e leggete, naturalmente se vi va!

Read more