COLOMBINE DI PANE

 

Oggi sono davvero velocissima, volevo darvi questa idea per dei panini segna posto che trovo deliziosi.
Penso che girino in rete già da un po’ così come i coniglietti, non ho inventato niente però sono sicura che saranno sicuramente apprezzati dai vostri ospiti tanto più che il pane che ho usato è il pane casereccio delle sorelle Simili, una garanzia.
Lo uso spesso sia per la sua facilità e soprattutto perchè permette di sbizzarrirsi con le forme.

Read more

panini tipo siciliani delle sorelle Simili

 
 
 

 

 
 

avevo già fatto questo pane seguendo alla lettera la ricetta delle sorelle Simili, anche di questo non ho cambiato una virgola dell’impasto (e chi si azzarda??) ma ho sostituito i semi di sesamo coi semi di lino, li avevo in casa e non sapevo come usarli oltre che aggiungerli all’insalata.
ho cambiato anche la forma, ho fatto dei panini perchè per me sola sono più gestibili.

in tutta sincerità devo dire che è un pane che va mangiato subito appena si è raffreddato, il giorno dopo era già gommoso, questo mi servirà per una prossima volta e congelerò i panini che sono rimasti.

 
 
 

PANE TIPO SICILIANO:
ricetta delle sorelle Simili


350g di farina di semola di grano duro
150g di farina 00
300g circa di acqua
20g di lievito di birra
10g di sale fino
2 cucchiai di olio d’oliva
1 cucchiaino di malto d’orzo
semi di lino

mettere le farine nella ciotola dell’impastatrice,
sciogliere il lievito in metà acqua a temperatura ambiente ed unirlo alle farine,
cominciare ad impastare unendo il malto d’orzo e acqua poco per volta,
a metà impasto aggiungere il sale, continuare ad impastare fino a che l’impasto comincia ad incordare, spegnere, girarlo, unire l’olio e continuare per altri 5 minuti,
rovesciare l’impasto sul tagliere e lavorarlo a mano per 10 minuti, formare una palla liscia e metterla a lievitare in una ciotola unta d’olio fino a che sarà raddoppiata di volume,
riprendere l’impasto lievitato, rovesciarlo sul tagliere e lavorarlo brevemente, tagliare dei pezzi di circa 70g l’uno e arrotondarli formando dei panini,
riempire una ciotola coi semi di lino, spennellare i panini con un po’ di acqua e appoggiarli sui semi per farli attaccare,
disporre i panini su una placca ricoperta di cartaforno, inciderli e lasciarli lievitare fino al raddoppio,
accendere il forno e portarlo a 210°c, infornare i panini per 10 minuti, abbassare a 190°c e cuocere per 10 minuti, passato questo tempo girare i panini e lasciarli cuocere altri 5 minuti,
naturalmente la cottura dipende dai forni e dalla dimensione del pane, io ho accorciato i tempi rispetto la ricetta originale.

pan de hojaldre, sfoglini frutto di una sera solitaria

sera, a casa da sola, una giornata passata a dormire perchè avevo addosso una stanchezza che non mi permetteva di alzare neanche un braccio, una voglia improvvisa di fare, impastare, infornare, passare il tempo col cervello impegnato solo su dosi e passaggi.

in questa casa a metà mancano stampi e teglie, stanno terminando le scorte di cibi freschi e la scelta sul da farsi ridotta.
cerco online, torte, pani, impasti un pò diversi, poi mi viene in mente un pane che qui da noi viene chiamato “sfoglini” e che le sorelle Simili chiamano con un nome ben più esotico, il pan de hojaldre.
dettaglio importante, qui viene fatto col burro, loro lo propongono con l’olio.

e così decido di prepararlo, i tempi di lievitazione vanno bene perchè sono le 9 di sera e non ho nessuna intenzione di infornare alle 3 di notte, anche se poi in realtà sono andata a letto alle 6, maledetta insonnia!

linko questo post perchè mostra bene i passaggi, io ho raddoppiato la dose e fatto quattro panini al posto di due con i due tagli classici.

PAN DE HOJALDRE:


per il lievitino:
100gr di farina 00
60gr di acqua
4gr di lievito di birra

sciogliere il lievito nell’acqua a temperatura ambiente, unirlo alla farina, impastare e mettere a lievitare per un ora e mezzo.

impasto:
500gr di farina 00
250gr di acqua
20gr di lievito di birra
10gr di sale
1 cucchiaio di olio evo
30 + 30gr di olio evo

nella ciotola dell’impastatrice mettere la farina, unire il lievito sciolto nell’acqua e aggiungere il lievitino, impastare fino ad incorporarlo e aggiungere il sale e il cucchiaio di olio,
continuare ad impastare fino a che si stacca dai bordi del boccale, formare una palla e farla riposare per 30 minuti,
infarinare la spianatoia e tirare l’impasto in un grande rettangolo, ungerlo con 30gr di olio, piegare un lembo portandolo a metà fare lo stesso con l’altro e ripiegare ancora in modo da avere 4 strati,
lasciare riposare 15 minuti quindi tirare ancora l’impasto in un’altro grande rettangolo, ungerlo coi restanti 30gr di olio e arrotolare dal lato più corto,
a questo punto dividere in due o quattro pani,
nel primo caso incidere con una lametta in due punti lasciando un paio di cm di spazio fra le incisioni,
se optate per i 4 panini fate una sola incisione lasciando sempre uno spazio di due centimentri dalla fine del pane,
lievitare per un’ora su una teglia coperta da carta forno, accendere il forno a 200°, ungere leggermente i panini e cuocerli per 30 minuti.

non potevo che gustarlo con un salame Felino stagionatissimo, voi abbinatelo a quello che più vi piace, il pane è croccante, sfogliato e golosissimo, una tentazione!

e fra una lievitazione e l’altra come ho occupato il tempo?
tv, lettura, parole crociate?

assolutamente NO, ecco cosa ho prodotto:

crostatine deliziose senza glutine, per la ricetta sintonizzatevi prossimamente!!